Blog: http://teoraventura.ilcannocchiale.it

Vento, terra e libertà



(Foto di Nicola Fiore)



E' a suo modo una notizia da segnare sul calendario; nel paesaggio urbano e rurale che sta attorno a Teora sono spuntate le pale eoliche.
Bisogna dire che, dopo la ricostruzione, il colpo d'occhio offerto da Teora era mutato radicalmente, con palazzoni squadrati al posto di vicoli e della Chiesa Madre.
Personalmente, nei mesi scorsi, quando sono passato sulla strada che congiunge Teora a Sant'Andrea, avevo notato i lavori di installazione delle pale eoliche, e mi ero fatto qualche domanda, e le avevo fatte un pò in giro.
E' un tema delicato, quello dell'eolico e della sua impronta ecologica sul paesaggio, così come sulle terre a uso agricolo che lasciano il posto ai campi eolici (o ancora più spesso ai campi fotovoltaici). Non si può neanche polarizzare tra chi è pro e chi è contro l'eolico, in mezzo ci sono mille sfumature e questioni complesse da analizzare.
A Teora il problema dell'installazione delle pale eoliche aveva avuto una implicazione politica in più di una campagna elettorale passata.
Non ho le informazioni e i dati completi per parlarne. Non ha neanche tanto senso mettere un articolo su questo blog, che al tempo di facebook, twitter e what's app non viene neanche più aggiornato tanto spesso.
Però dopo aver visto la foto di Nicola Fiore l'ho voluta mettere qui, archiviarla, a futura memoria.

p.s. In questi mesi l'Irpinia sta vivendo il problema delle possibili trivellazioni alla ricerca di petrolio, il cosidetto "Permesso di ricerca Nusco - Gesualdo". In rete è possibile trovare tutte le informazioni sui documenti, i dati, le posizioni dei comitati e dei partiti.
Io penso che è anacronistico pensare ancora al petrolio, e andare a fare trivellazioni pericolose, a poca distanza da centri abitati nocive per l'ambiente e la salute delle persone. Ma anche questo discorso è troppo articolato e richiede gli opportuni approfondimenti.

Pubblicato il 1/3/2013 alle 14.11 nella rubrica altra irpinia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web